Regione Veneto

Museo Etnografico di Lova MUS.TE.LA

L’attuale istituzione museale, nata informalmente già negli anni ’80, ha ottenuto riconoscimento pubblico nel 1996 come “Museo del Territorio delle Valli e Laguna di Venezia”, ospitata presso l’edificio di Cà Tiepola a Lugo di Campagna Lupia fino al 2007. L’immobile, infatti, apparteneva al proprietario della maggior parte dei materiali costituenti l’istituzione museale che aveva acquisito parte del compendio immobiliare proprio per l’utilizzo in chiave culturale e per la destinazione a Museo.

Fin dagli anni ’80, infatti, è stato per il deciso e pressoché unico interessamento di un privato che sono iniziati la raccolta, il restauro, la catalogazione ed in parte anche l’esposizione di manufatti, attrezzi e quant’altro inerente alla cultura materiale e all’etnografia legate alla pesca, alle attività cinegetiche ed alieutiche, alla caccia ed alle attività connesse ed ancora reperibili nelle zone vallive lagunari e peri-lagunari veneziane.

Nel 2008 l’Istituzione ha formalizzato il proprio status giuridico con il deposito dell’Atto Costitutivo e Statuto sotto la denominazione di “Museo del Territorio della Laguna di Venezia – Ecomuseo Onlus” ed ha adottato la seguente mission: “Il Museo del Territorio delle Valli e della Laguna di Venezia è una istituzione privata permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo, aperta al pubblico, che compie ricerche sulle testimonianze materiali dell’uomo e del suo ambiente, le acquisisce, le conserva, le comunica e soprattutto le espone a fini di studio, di educazione e di diletto.

Nel 2009, con il concorso del Comune di Campagna Lupia ed attraverso specifica deliberazione che stabilisce di “fornire adeguata ubicazione al materiale […] sì da renderlo idoneo all’apertura al pubblico” e di “destinare parte dei locali dell’ex-scuola comunale di Lova per la realizzazione del Museo del Territorio delle Valli e della Laguna di Venezia nonché della sua Biblioteca/Archivio per 25 anni rinnovabili”, inizia l’allestimento della sede museale presso l’edificio di Lova di Campagna Lupia.

torna all'inizio del contenuto