Regione Veneto

Villa Colonda Marchesini (fu Zorzi)

L'iscrizione sotto lo stemma nobiliare fa risalire la costruzione alla fine del 500 
(OMNIA SUNT DEI MDLXXII), fatta erigere presumibilmente dalla famiglia Zorzi (ma
secondo altre fonti dai Colonda).

L'esterno risulta semplice e sobrio: gli unici elementi decorativi sono un marcapiano che mette in rilievo esternamente la divisione fra pianoterra e piano-nobile ed un cornicione lavorato in cotto con fascie sovrapposte di varia lunghezza e sporgenza.

 La facciata principale è caratterizzato dalla scalinata e dall'elegante portale archivoltato che funge da accesso al piano nobile che con le due finestre costituisce un motivo a trifora. Portale e finestrature sono sottolineate da profili in pietra d'istria.

La distribuzione interna è classicamente veneta, con androne centrale passante a distribuire gli accessi ai vani laterali e della sala interna. Questo era l’unico piano abitato, quello che si diceva “piano nobile” dove sono ancora visibili le soffittature alla sansovino.

Al piano terra, si trovavano gli scantinati e la cantina, coperti da soffitto a volta formato da mattoni a faccia vista.

La Villa restaurata  nel 1984 a cura dell'Amministrazione Comunale è stata adibita a sede municipale.
La Villa si trova nella via centrale del paese in via Della Repubblica, 34  ed è visitabile in orario di apertura degli uffici.


Per visualizzare ulteriori immagini scarica il seguente allegato: Villa Colonda_Municipio_mostra Unesco 2012
 


 
torna all'inizio del contenuto